Facebook
YouTube
Linkedin

Scrivere per farsi capire: un impegno per il 2020!

Abbiamo vissuto sulla nostra pelle i danni generati da un testo scritto che non riesce a comunicare. Da qui nascono grane: equivoci, rilavorazioni, malumore, stress.

Come proposito per il nuovo anno, potremmo impegnarci a promuovere la probabilità di successo dei nostri documenti. Nella pratica significa che, dopo aver letto il documento, il nostro destinatario sarà “felice” di agire come da noi auspicato! Mi riferisco alle procedure, alle lettere, alle relazioni.

Piuttosto che rassegnarci o affidarci agli eventi, decidiamo di attrezzarci. Possiamo fare nostri semplici suggerimenti che riguardano: la scelta delle parole, la struttura delle frasi e un uso accorto della grafica per creare una mappa di lettura. Così facilitiamo il lavoro al nostro destinatario. Come? Ad esempio: usiamo termini noti al lettore, evitiamo la forma impersonale e quella passiva, scriviamo frasi brevi, ricorriamo a un uso corretto del grassetto e dell’elenco puntato.

Infine, una raccomandazione sempre vincente: togliere il superfluo! Il testo sarà più leggero e potrà “volare” al nostro lettore.

Un libro per lasciarsi affascinare dal tema della comunicazione.: Scrivere per farsi capire, Egea, 2018

Corsi personalizzati in azienda per diventare padroni di semplici strumenti: info@erikaleonardi.it, con copia omaggio del libro.

Per riproduzioni anche parziali effettuate per finalità di carattere professionale, economico o commerciale e comunque per uso diverso da quello personale, contattare Erika Leonardi.

Per contattarmi

* Dato richiesto